La Duchessa

REGIA: Saul Dibb;
TITOLO ORIGINALE: the Duchess;
ANNO/PAESE: 2008, Gran Bretagna;
GENERE: storico, biografico, drammatico;
ATTORI PRINCIPALI: Keira Knightley, Ralph Fiennes, Charlotte Rampling, Dominic Cooper, Hayley Atwell;
DURATA: 108 min;
COLORE: a colori;
CITAZIONE:

"non potete chiedermi di combattere ciò che mi comanda il cuore"

VOTO: ***/*
TRAMA:
Georgiana Spencer ha solo 17 anni quando viene data in sposa a William Cavendish, duca del Devonshire; ma quello che all' inizio le sembrerà un grande onore si rivelerà bene presto un terribile errore: racchiusa in un matrimonio avvilente con un marito che passa dall' ignorarla al disprezzarla trova come unico appiglio l' amicizia di Lady Elizabeth Foster, anche lei giovane donna in crisi col rispettivo marito. Animata dal forte sentimento che le unisce Georgiana decide di ospitarla nella prorpio casa, ma anche questo si rivelerà un grave errore..

COMMENTO:

Sicuramente un film ben fatto: molto belle la fotografia e le luci ( ottimi tutti i giochi con l' illuminazione delle candele ), bellissimi i costumi e le scenografie, infatti candidati alle nomination per questi Oscar , curati fin nei minimi dettagli ( memorabili le sue acconciature mastodontiche XD ), veramente buone le interpretazioni, soprattutto quella della Knightley che rende assai bene la complessità del personaggio; le uniche pecche sono la scorrevolezza, fino a metà si regge piuttosto bene, ma da quando si presenta Elizabeth e scoppia tutto il casino si perde un pò in se stesso, e la non chiarezza dello scorrere del tempo: più volte ( essendo un film biografico ) si fanno salti di anni, ma spesso non è affatto chiaro quanto tempo sia effettivamente passato dall' ultima cosa raccontata -__-
In generale, comunque, un film piacevole ( soprattutto per gli amanti dei film in costume ), ma da quardare con un po' di pazienza.

CONSIGLIATO: ni.

TRAILER:




LINK UTILI:
Sito web ufficiale ( EN )
Scheda film su Wikipedia

POTEREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

3 commenti:

dylandave ha detto...

Esatto ben fatto ma richiede pazienza :)

cinemaleo ha detto...

La narrazione dove tutto è prevedibile, lo stile elegante ma senza un guizzo di originalità (qualcuno lo ha definito "esangue e asettico"), le varie psicologie non compiutamente approfondite… e in più i ritmi a volte troppo dilatati e il didascalismo accentuato dispiaceranno allo spettatore più esigente (che probabilmente si annoierà) ma chi dal grande schermo pretende solo un paio d'ore di evasione (possibilmente non banale) apprezzerà il tutto pur non emozionandosi eccessivamente.

PanDiStelle ha detto...

completamente daccordo u_u

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails