W.


AUTORE: Jennifer Lee Carrell;
TITOLO/LINGUA ORIGINALE: Interred with their Bones, inglese;
ANNO/EDITORE: 2007, Rizzoli;
COLLANA: --
GENERE: Thriller;
PAGINE: 517;
TRADUTTORE: Giovanni Garbellini;
ISBN: 978 88 17 017497;
PREZZO: 19.oo euro;
CITAZIONE:
"Il male che l' uomo fa gli sopravvive,
il bene è sepolto con le sue ossa."
VOTO:
TRAMA:
29 giugno 1613: il Globe Theater brucia portando con se non solo copioni e vestiti di scena, ma anche loschi intrighi e scomodi segreti.
29 giugno 2004: il Globe Theater viene ridato alle fiamme, ma stavolta quella che porta con se è la vita della professoressa Roz Howard, un' eminente studiosa shakespeariana.. prima di andarsene però riesce a far recapitare un piccolo pacchetto a quella che era stata la sua migliore studentessa, Kate Stanley, con su scritto "se lo apri devi seguirne la traccia". Kate capisce subito che fra la morte della studiosa nel misterioso incendio e il pacchetto cè una correlazione, così non le resta che accettare la sfida.. ma il rischio è altissimo, e la posta in gioco non è da meno: la vera identitàdi William Shakespeare.

COMMENTO:
Sicuramente non male come prima prova per uno scrittore, ma assolutamente poco valido come libro in se; la scrittura è buona e si fa leggere, ma la banalità della trama è sconvolgente: Kate riceve un indizio che la porta ad un altro e poi un altro, dando così il via a una speci di caccia al tesoro che mi riporta in mente fin troppo bene i libri d' avventura per bambini -__- inoltre troppo spesso ci si attacca a indizzi veramente poco consistenti ( più volte sono dovuta tornare in dietro a rileggere perchè non riuscivo a capire come cavolo si fosse arrivati a tale conclusione °_° ) oppure troppo didattici.. abbiamo capito che la scrittrice è una professoressa universitaria di letteratura inglese, ma non per questo tutti i suoi lettori sono altrettanto istruiti in materia! stesso discorso vale per le degressioni nel periodo del 16oo dove si parla dell' intrigo storico che gira attorno alla vera indetità di Shakespeare, che io ammetto di non aver capito, perchè assolutamente incomprensibili per hi non ha studiato a fonto la storia inglese del periodo -______-
In conclusione più che un libro mi è sembrato un modo dell autrice per far sapere al mondo che lei sa un sacco di cose sull' argomento, mascherato dietro una specie di romanzo-avventura che oscilla fra i lrbi per bambini e le puntate della Signora in Giallo...

CONSIGLIATO: no.
PRELUDIO:
29 giugno 1613
"Dal fiume si sarebbe detto che su Londra stessero tramontando due soli.
Il primo a ovest, in un tripudio di striature color rosa, arancio e oro. Il secondo sole a sud, aveva richiamato una folla di lance e battelli, chiatte e barconi sulle acque scure del Tamigi. Di fronte al troncone mozzo del campanile di Saint Paul, una cupa sfera arancione pareva aver mancato completamente l' orizzonte, per andare a schiantarsi sulla riva meridionale del fiume, dove, acquattate tra le taverne e i bordelli di Southwark, lanciava crude lame di fuoco verso il cielo della sera.
Non era un altro sole, questo era certo, sebbene qualche aspirante poeta avesse fatto rimbalzare quell' immagine a effetto di barca in barca. Era - ma forse già non era più - una costruzione che bruciava, il più acclamato dei teatri londinesi, che come uno scrigno racchiudeva i sogni della città: il magnifico Globe. E tutta Londra si era data convegno sul fiume per assistere allo spettacolo."

LINK UTILI:

5 commenti:

Claudia ha detto...

ciao! complimenti, anche il tuo blog mi piace tanto! ho recentemente visto anche io la fabbrica di cioccolato, ma preferisco il primo film, ho un debole per Gene Wilder, e per scalzarlo dal trono di Willy Wonka ufficiale non basta neanche Johnny Depp! :-D
nessun problema per lo scambio di link, ho già aggiunto il tuo blog alla mia lista!
a presto e buon weekend!

gabry ha detto...

ciao ci ho messo un bel pò per capire dove dovevo scrivere il commento...mi sa proprio che la febbre continua a darmi qualche piccolo problemino =)

cmq "uomini che odiano le donne" io l'ho letto in ebook per adesso però quando esce in economica voglio comprarlo perchè mi è piaicuto non so se tu sei abituata a leggere cosi....
io che in questo periodo non mi sto concedendo tante compere librarie(ho altre spese) sto facendo cosi e poi quelli che proprio mi piacciono aspetto che escano in economica...
molto bello qui..mi piace..mi farebbe paicere scambio link =)

PanDiStelle ha detto...

@ Claudia:
ti capisco, anche io li ho visti tutti due e debbo ammettere che per quanto il film di Burton sia ben fatto, non può nulla contro il primo XD Wilder è sempre Wilder!!!
grazie per lo scambio, ricambio con grande piacere ^^ e buon weekend anche a te!

@ Gabry:
hihi non preoccuparti, non sei l' unica ad avere problemi con i commenti nei blog di Blogger ;)
cmq in effetti non sono affatto abituata agli ebook, diciamo pure che sono una lettrice vecchio stampo XD mi piace comprare i librie rimpinguare la mia libreria ( che siccome sono malata di mente ho sistemato in ordine alfabetico e__e ), ma anche io di solito preferisco le edizioni economiche..
cmq aggiungo subito il tuo link alla mia lista, spero di rivederti spesso ^^!!!

Yuko86 ha detto...

Ciao, molto carino il tuo blog!Questo libro mi ispirava molto, ma letta la tua recensione mi sa che ci ripenserò!xDD


ciao!!!!!

PanDiStelle ha detto...

io l' avevo comprato tutta contenta, più che altro perchè si parla di Shakespeare.. ma non è valsa assolutamente la pena -__- casomai cercalo in bliblioteca o leggilo su internet se lo trovi, ma non ci spendere soldi..

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails