Ti porterò nel sangue

AUTORE: Chiara Palazzolo;
TITOLO/LINGUA ORIGINALE: //, italiano;
ANNO/EDITORE: 2007, Piemme;
COLLANA: Piemme pocket;
GENERE: zombi;
PAGINE: 446;
TRADUTTORE: --
ISBN: 9788838462917;
PREZZO: 5,50 euro;
CITAZIONE:
"-Che ne sarà di me?
-Solo quello che tu vorrai."

VOTO: ♥ ♥ / ♥
TRAMA:
Mirta Fossati è morta. Adesso al suo posto cè soltanto Luna, una giovane sopramorta assetata di sangue e battaglie, e soprattutto di vendetta. Vendetta verso chi le ha distrutto la vita e il futuro, vendetta per chi le ha rubato le illusioni della giovinezza e il grande amore, vendetta per chi ha ucciso Mirta. Perchè Luna non ha pietà per nessuno.

COMMENTO:
Bellissima conclusione per una davvero notevole saga, assolutamente da non perdere: la Palazzolo non cede neanche per un secondo e neanche per un millimetro portandoci per mano sempre più nel fitto e nel "vivo" della storia. Peccato soltanto per quella scrittura sempre così pesante che, essendo priva di punteggiatura per i dialoghi, in una frase ripete centomila volte dico, dice, ha detto, ho detto ecc rendendo spesso piuttosto difficile la comprensione immediata di alcuni passaggi soprattutto quando si tratat di dialoghi serrati..
Il libro cmq lascia molti punti aperti verso un eventuale nuova puntata per questa interessante saga: sono svariati, infatti, i passaggi lasciati aperti ad un successivo sviluppo, come la comparsa nel prologo di un vecchio amico di Mirta che sembra avere un ruolo fondamentale ma che in realtà non ricomparirà più.. speriamo davvero in una nuova avventura dei sopramorti!

CONSIGLIATO: si.
PRELUDIO:
"C'è stato un avvistamento, dice Wolfram. Stamattina. Nei pressi di Randa. Un villaggio quindici chilometri a nord di Zermatt. Per quanto ci consta, lui è qui, dice. E traccia un circoletto all' interno della valle di Zermatt, compreso tra Randa e un puntino chiamato Tasch.
E' zona di boschi, dice. Boschi e montagne. Forse anche lui proviene da un posto simile. E si sente al sicuro, qui. In ogni caso, è attrezzato. Attualmente si stà muovendo su un fuoristrada di fabbricazione statunitense. Un Hummer H2. Un mezzo pesante, studiato per muoversi su qualsiasi tipo di terreno. Ha cambiato macchina continuamente, in questi mesi. Ruba di tutto. Forse è un ladro. Un professionista, in ogni caso. Ma l' H2 non l' ha mollato più, dalla Borgogna. Deve avere un arsenale a bordo, a giudicare dalle perdite che hanno subito i benandanti. Comunque, non credo che proseguirà verso Zermatt. L' accesso alle auto è praticamente interdetto, dopo Tasch. Quello che non sappiamo, è perchè si sia chiuso in questo cul-de-sac. Ma in ogni caso può tornarci utile. Dobbiamo spingerlo nuovamente verso nord, in direzione di Briga. Da dove proviene peraltro. Non si capisce perchè abbia deviato. Era a briga ieri sera. Eravamo certi che avrebbe passato il confine italiano, stanotte. Invece, ha deviato. Sta a noi rimetterlo in carreggiata.
Rechè rilevarlo? dice un ragazzo con i capelli chiarissimi. Nicholas. Per un momento mi è sembrato di riconoscerlo. Ieri, appena arrivata qua. Ma poi mi sono ricreduta. No, non era lui il ragazzo biondo che aspettava Sara, in quella stazione di servizio annidata tra gli alberi vicino a Narni. Durante la nostra fuga dall' Umbria, quasi un anno fa. Non era lui. Ma in goni caso, non gli avrei detto nulla. La segretezza non è mai troppa. Perfino tra noi.
Sono tempi brutti. Se i benandanti prendono uno di noi. Se Robin prende uno di noi. Ci sono troppi se, per dare confidenza alla gente. Perfino a Nicholas. Perch, se mai prendessero uno di noi. Beh, che parli pure di Luna. Chi è Luna? un' altra. Ma non troveranno Mirta. Non troveranno mai più il mostro del Subasio. La piccola Mirta urlante nei boschi. Con le zanne sguainate.
Mirta Fossati è morta."

LINK UTILI:
--

ALTRI LIBRI DELLA SCRITTRICE:

Trilogia dei Sopramorti
*Non mi uccidere*
*Strappami il cuore*
Ti porterò nel sangue

2 commenti:

lulù ha detto...

stupendo stupendo stupendo! non ci sono altre parole x descriverlo!

Smilla* ha detto...

si! davvero una saga notevole!! soprattutto se si pensa che è italiana, visto che di solito la produzione nostrana di questo genere di libri non è che sia un gran chè...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails