Velluto Blu

REGIA: David Lynch;
TITOLO ORIGINALE: Blue velvet;
ANNO/PAESE: 1986, U.S.A;
GENERE: drammatico, thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Kyle MacLachlan,
Dennis Hopper, Isabella Rossellini, Laura Dern;
DURATA: 120;
COLORE: a colori;
CITAZIONE:

"C'è solo oscurità finchè non arrivano i pettirossi."

VOTO: ****
TRAMA:

Nella piccola cittadina di Lumberton il giovane studente Jeffrey Beaumont fa un' inquetante scoperta: un orecchio umano brutalmente reciso e abbandonato in un campo. La sera stessa va a trovare il detective Williams (al quale aveva portato il reperto) per sapere se le indagini hanno fatto qualche progresso, ma il detective ovviamente non può riferirgli niente; per sua fortuna però fa la conoscenza di Sandy, la figlia di Williams, che origliando dalla sua camera è riuscita a sentire il nome di Dorothy Vallens, la cantante di un night club.
I due spinti dalla curiosità iniziano ad indagare in questa direzione, ma ciò che portano alla luce è una turpe storia di soprusi, violenza e corruzione, un mondo ben diverso dalla facciata semplice e pulita che Lumberton offre a chi non sa guardare oltre..

COMMENTO:
Davvero un gran film. Lynch ci regala una pellicola di alto livello che non può deluderci: ricca di quelle atmosfere surreali a lui tanto care, che accompagnate da una colonna sonora a dir poco affascinante, ci propone attimi di vera inquetudine (il lento scivolare nell' orecchio reciso, le svolazzanti tende rosse, l' arrivo nella stanza con i morti..). Nonostante questo la storia rimane un "thriller" e si avvale di tematiche che evidentemente attraggono il regista, quali la violenza per la violenza e la doppia faccia delle città/società/persone.
In effetti questo film si propone come una specie di "incubatrice" per quello che poi sarà Twin Peaks, nel quale ritroviamo, non solo lo stesso attore (Kyle MacLachlan) e quasi le stesse tematiche di fondo, ma anche alcune simpatiche auto-citazioni come il passaggio del camion trasportatronchi davanti al caffè o il pettirosso finale..
Unica nota negativa è Laura Dern che oltre a essere già pessima di suo è pure doppiata da una voce troppo più adulta che la fa sembrare ancora più vecchia di quanto già non sia.

CONSIGLIATO: si.
TRAILER:

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Laura Dern è l'attrice feticcio di Lynch, ci sarà un motivo. Comunque questo film è talmente straordinario che ogni volta che solo ci penso vorrei rivedermelo per tre volte di fila, ahah.
Ale55andra

Smilla* ha detto...

@ Alessandra:
mah.. a me lei non piace proprio, non ci trovo niente di emozionante nella sua recitazione/persona.

Anonimo ha detto...

No, ma la mia era proprio una domanda irrisolta, nel senso che se un genio come David Lynch l'ha scelta come sua attrice feticcio, un motivo ci sarà. Io non ho un'opinione molto netta sulla sua recitazione, visto che ho potuto appurarne le doti solo diretta da Lynch e forse in un altro film che però diciamo apertamente faceva cagare in toto e quindi anche lei, ahah.
Ale55andra

Anonimo ha detto...

Una colonna sonora eccezionale, Lynch in ottima forma ed un cast indimenticabile per uno dei film più belli di sempre... Lynch è uno dei miei idoli, e VELLUTO BLU uno dei suoi film che preferisco (insieme a STRADE PERDUTE).
Giacomo (blogger de "L'Occhio Critico")

Gegio ha detto...

Velluto blu e Mulholland drive SONO i film di Lynch, non c'è che dire. Forse però è vero che il doppiaggio italiano non rende giustizia alla Lern, che ho scoperto invece con Un mondo perfetto, un film non da poco direi.
Ho trovato il tuo blog con Google blog. Questo film era candidato all'Oscar per la regia di Lynch, e lo è di nuovo nel torneo che ho organizzato, con il quale si danno i premi “denoaltri” blogger. Ci sono le categorie più importanti dell’Academy, con altre aggiunte per l’occasione.
Se non vuoi votare gli altri Oscar a questo link:
http://iltorneodeglioscar.blogspot.com/2009/11/1987.html
inserisco automaticamente il tuo voto solo per questo film in tutte le categorie nel tabellone. Commenta qui o nel mio blog.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails