Four Rooms

REGIA: Allison Anders, Alexandre Rockwell, Robert Rodriguez, Quentin Tarantino;
TITOLO ORIGINALE: //

ANNO/PAESE: 1995, U.S.A;
GENERE: commedia nera;
ATTORI PRINCIPALI: Tim Roth, Sammi Davis, Valeria Golino, Lili Taylor, Madonna, Ione Skye, Jennifer Beals, David Proval, Antonio Banderas, Quentin Tarantino, Paul Calderon;
NOTA: Nel terzo episodio appare anche Salma Hayek nelle vesti di una ballerina, ma di lei vediamo solo il corpo alla tv; nel quarto, invece, uno dei personaggi è Bruce Willis, ma il suo nome appare solo nei titoli di coda accreditato come "parrucchiere";
DURATA: 98;
COLORE: a colori;
CITAZIONE:

"- E' ovvio che sono arrivato in un momento sbagliato..
- Non aggrapparti al fatto che non sei dotato di tempismo,
la verità è che sei qui."
VOTO:
TRAMA:
E' la notte di capodanno e Ted è in servizio da solo per tutta la notte al Mon Signor Hotel; qui la sua vita si incrocerà, e scontrerà, con gli abitanti di 4 stanze dando vita a situazioni al limite della realtà..

COMMENTO:
L' idea di base è a dir poco geniale! Il film è diviso in quattro segmenti diretti da altrettanti registi, il tutto tenuto in sieme da un magistrale Tim Roth (che da veramente il meglio di se regalandoci un' interpretazione assolutamente da 10) guidandoci in un intrigo di situazioni allucinanti.
La prima stanza, "L' ingrediente mancante" è diretta da Allison Anders che ci propone la storia più assurda di tutte, con improponibili strege quali Madonna e la Golino (se la potevano anche risparmiare -_-) che si lanciano un misterioso e sgangherato rito di resurrezione, fin quando scoprono che manca proprio l' ingrediente fondamentale, lo sperma.. Sicuramente la storia dalle tinte più colorate e stravaganti, ma anche dalla regia più classica, un mix che ci fa sembrare di essere caduti nella puntata hard di Ho sposato una strega :D!!
Nella seconda camera veniamo invece accompagnati da Rockwell: lo sventurato Ted viene chiamato nella 404 per del ghiaccio, ma quando arriva in stanza quello che si trova davanti non è certo una festa di capodanno e si rende immediatamente conto di essere "L' uomo sbagliato" al momento sbagliato.. la storia è simpatica, anche se il marito (David Proval) sembra un po' la versione tarocca di Al Pacino XD bello l' aspetto tecnico che ci propone un bel montaggio e un uso d' effetto dei raccordi sull' asse; bellissima la scena in cui Ted si sporge dalla finestrella del bagno e poi su si gira all' in sù per parlare con quello del piano di sopra, mentre noi lo vediamo attraverso il muro, e lui stà come se fosse seduto ad un tavolo XDD
La quarta stanza tocca finalmente a Rodriguez, che non ci delude, anzi ci regala senza dubbio l' episodio più bello di tutto il film (nonchè una piccola perla del cinema!), "I maleducati": la storia si apre con Banderas (un mito!!) che decide di andare a festeggiare il capodanno con la moglie e quindi lascia i figlioletti in custodia a Ted in cambio di 500 dollari di macia. I due bambini però non sono esattamente angioletti; senza contare quello strano odore che pervade la camera.. Come già detto, sicuramente l' episodio migliore: Banderas ci regala una piccola perla di interpretazione dai movimenti e dalle espressioni quasi forsennati (bellissimo quando entra in ascensore e bacia la moglie in un caschè XD) che seguono il tempo veloce e ritmato del resto della storia, che in un crescendo ci porta alla sequenza conclusiva in cui praticamente si scatena il delirio (con tanto di Tim che letteralmente si lancia nell' ascensore) e si chiude con una scena finale esplosiva.. bellissimo, guardatevelo XD!!
L' ultima stanza tocca a Tarantino che con "L' uomo da Hollywood" ci propone una storia non male, ma probabilmente la meno interessante del film: come sempre si perde in discorsi lunghissimi e deliranti, che però stavolta diventano fin troppo pesanti considerando che in tutto la sua sequenza dura solo 20 minuti e per il 90% è puramente discorsiva.. fortunatamene appena capiamo dove vogliono andare a parare la storia si riprende un po', portandoci ad una scena finale micidiale, con Ted che si allontana sculettando!
Nel complesso cmq la storia è molto unitaria, non a pezzi tipo Pulp Fiction, e estremamente scorrevole; consigliatissimo a chi ama i film di Rodriguez e Tarantino, ma in generale è perfetto per chiunque voglia passare una serata in allegria, e allo stesso tempo vedersi un bel film.

CONSIGLIATO: assolutamente si.
TRAILER:
non lo metto, purtroppo cè solo in tedesco e spagnolo ç_ç

LINK UTILI:
--


ALTRI FILM DEL REGISTA:

-R. Rodriguez-
*Dal tramonto all' alba*

-Q. Tarantino-
*Grindhouse - a prova di morte*
*Pulp Fiction*

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ovviamente i miei episodi preferiti sono sicuramente quelli di Rodriguez e di Tarantino!!
Ale55andra

Smilla* ha detto...

@ alessandra:
hihi per me il migliore è sicuramente quello di Rodriguez!! troppo divertente XD però quello di Tarantino è un po' troppo "lento e discorsivo".. poteva fare di meglio!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails