La sottile linea bianca

AUTORE: Lemmy & Janiss Garza;
TITOLO/LINGUA ORIGINALE: White line fever, inglese;
ANNO/EDITORE: 2002, Baldini Castoldi Dalai;
COLLANA: i tascabili;
GENERE: autobiografia, una vita di eccessi;
PAGINE: 301;
TRADUTTORE: Riccardo Vianello;
ISBN: 886073270 0;
PREZZO: 6, 90;
CITAZIONE:
"E' per questo che mi piace la verità:
perchè coinvolge un sacco di persone."

VOTO: ♥ ♥ ♥ ♥
TRAMA:
La storia, scritta di suo pugno, del grande Lemmy, dalla nascita al 2002: cresciuto troppo in fretta e divenuto troppo grande per potersi accontantare del piccolo giro delle band amatoriali gallesi, Lammy punto le sue attenzioni su Londra, finchè nel 1975, dopo varie vicissitudini, fondò i Motorhead.
In più di trent' anni di storia, concerti caldissimi, tour on the road senza fine e eccessi di ogni tipo, i Motorhead hanno realizzato 26 album e hanno dominato le scene rock con grandi successi come Ace of Spades, Bomber e Overkill. Nel corso di tutto questo tempo il gruppo ha subito scossoni e cambiamenti, ma Lemmy è sempre rimasto in sella.
Questo libro è il suo viaggio attraverso gli anni, il percorso di un uomo coerente solo con nell' amore per la sua musica e il piacere.

COMMENTO:
In attesa del concerto me lo sono gustato con vero piacere, e che dire.. Grandissimo. Daltronde è un libro scritto da Lemmy che parla di Lemmy.. non ci si poteva che aspttare una grande prova :D La scrittura è veramente buona (Janiss Garza deve aver fatto un ottimo lavoro) e si legge talmente bene che l' ho finito, tutto sommato, in una giornata.
Sicuramente consigliatissimo ai fan del gruppo, o a chi cmq mastica il genere musicale, perchè vi assicuro che fa apprezzare e capire la band e (ovviamente) Lemmy molto di più; da non lasciarsi sfuggire, però, nemmeno per tutti gli altri!
..e cmq chi l' ha detto che una vita di eccessi fa male? ha 64 anni e stà meglio di tutti noi XDD un mito!

CONSIGLIATO: assolutamente si.
PRELUDIO:
"Sono nato con il nome di Ian Fraser Kilmister la vigilia di Natale del 1945, prematuro di circa cinque settimane, con meravigliosi capelli d' oro che, per la felicità della mia mamma un po' stramba, caddero cinque giorni più tardi. Niente unghie, niente sopracciglia e tutto rosso in faccia. Il mio primo ricordo è che urlavo sempre: contro chi e per quale motivo, non lo so. Probabilmente una specie di mantra; o forse stavo facendo le prove. Sono sempre stato un tipo precoce.
Mio padre non era particolarmente felice. Suppongo si possa dire che io e mio padre non abbiamo legato più di tanto: se ne andò tre mesi dopo. Forse era colpa della caduta dei capelli; forse pensò che lo stessi già imitando.
Mio padre era stato cappellano della Royal Air Force durante la guerra e miamadre era una giovane bibliotecaria carina che non avev idea della duplicità del clero - voglio dire, voi insegnate alla gente che il Messia era il frutto dell' unione fra la moglie di un vagabondo (fra l' altro una vergine) e di uno spirito? E questo sarebbe il fondamento di una religione diffusa a livello mondiale? Non mi convince. Immagino che se Giuseppe si è bevuto questa, si meritasse di dormire in una stalla!"

LINK UTILI:
Sito web ufficiale dei Motorhead (EN)

1 commento:

Una nana qualunque ha detto...

che dire!

NON VEDO L'ORA DI LEGGERLO!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails