Buon compleanno Mr. Grape

REGIA: Lasse Hallström;
TITOLO ORIGINALE: What's Eating Gilbert Grape;
ANNO/PAESE: 1993, U.S.A;
GENERE: vite alla deriva, drammatico;
ATTORI PRINCIPALI:
Johnny Depp, Leonardo DiCaprio, Juliette Lewis, Mary Steenburgen, Darlene Cates;
DURATA: 118 min;
COLORE: a colori;
CITAZIONE:

"-che cosa vuoi?
-voglio qualcosa di nuovo."

VOTO: **/*
TRAMA:

Nella piccola e sperduta città di Endora vive Gilbert Grape: Gilbert lavora in un piccolo supermercato, ma la sua occupazione maggiore è quella di accudire il fratellino Arnie quasi diciottenne, mentalmente ritardato, che a detta dei medici potrebbe morire nel giro di pochi mesi.
La madre Bonnie vive in uno stato depressivo da quando, 7 anni prima, aveva trovato il marito morto suicida gettandola completamente nella disperazione, tanto che adesso è una donna obesa che passa la sua vita sul divano fumando, mangiando e guardando la tv.
Niente sembra poter cambiare nella vita di Gilbert, se non fosse che quest' anno un caravan di passaggio è costretto a fermarsi per colpa di un guasto: entrerà così nella sua vita Becky, una giovane donna capace di aprire quella gabbia in cui Gilbert si sente rinchiuso dalla vita.

COMMENTO:

Sinceramente da come ne avevo sentito parlare mi aspettavo forse qualcosa di più.
Gli elementi per un bel film ci sono tutti, ma manca quel qualcosa "che gli dia la vita", fattore che lo fa affossare, soprattutto verso la metà, facendoci arrivare non proprio tranquillamente alla fine.
Nemmeno la presenza di Depp riesce a rallegrarci, in quanto quello di Gilbert Grape è probabilmente uno dei pochi ruoli che non gli sia venuto proprio bene: una monoespressione continua che vacilla tra l' addolorato e lo stupido.
Un plauso va però a Di Caprio che ci propone una grande e veramente credibile prova, facendoci dolcemente affezionare al suo tenero personaggio.

CONSIGLIATO: ni.
TRAILER:

non è proprio un trailer, ma il convento non passa altro -_-

LINK UTILI:
--

4 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

visto parecchio parecchissimo tempo fa.
ricordo che non mi aveva convinto granché, piccolo/grande dicaprio a parte

Anonimo ha detto...

Ti dirò, a me è piaciuto molto. Sebbene sia fin troppo retorico e pietistico, è riuscito comunque a coinvolgermi...
Giacomo (blogger de "L'occhio critico")

Smilla* ha detto...

@ Giacomo:
io invece mi trovo daccordo con Marco.. a parte DiCapiro sinceramente ha trovato il film privo di quella scintilla vitale capace di farti coinvolgere veramente. peccato perchè le basi ci sono tutte!

ale ha detto...

banale...uno sguardo, spacciato per iperrealistico, sulla provincia americana...se volevo vedereroba simile mi giardavo Lynch...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails