La nona porta

REGIA: Roman Polanski;
TITOLO ORIGINALE: The Ninth Gate;
ANNO/PAESE: 1999, Francia/Spagna;
GENERE: thriller, forze del male;
ATTORI PRINCIPALI: Johnny Depp, Emmanuelle Seigner, Frank Langella, Lena Olin;
DURATA: 127;
COLORE: a colori;
CITAZIONE:
"Ci sono libri pericolosi.."

VOTO: **/*
TRAMA:
Il mercante di libri rari Dean Corso viene contattato dal ricco signor Boris Balkan che vorrebbe affidargli un compito per lui importantissimo: verificare l' autenticità della sua copia de "Le Nove Porte del Regno delle Ombre" confrontandolo con le uniche altre due esistenti al mondo, ed eventualmente comprare ad ogni costo quella che risulterà veramente autentica.
Balkan sembra spinto da intenti esoterici secondo cui attraverso le incisioni del libro si possa evocare il demonio; Corso non è interessato da queste leggende ma visto il lauto compenso accetta il lavoro: parte così alla volta di un' indagine che si rivelerà ben presto molto più intricata del previsto, dove a fare le loro mosse sembrano esserci vere e proprie forze del male, e dove la posta in gioco potrebbe essere proprio la sua vita..

COMMENTO:
La nona porta è un film veramente "base", ma che si lascia guardare con una facilità disarmante, tanto che spesso quando non ho proprio niente da fare e sono bloccata in casa devo ammettere che rivederlo è spessissimo la mia scelta per passare due ore di tempo..
La storia di fondo (tratta dal romanzo Il club Dumas dello spagnolo Arturo Pérez-Reverte) è in realtà interessante, e nel corso del film si aggancia a risvolti che la rendano via via più intrigante. Molte però sono le pecche che non riescono a far brillare la pellicola: in primis l' enigmatica bionda che sembra pedinare Corso, della quale purtroppo immaginiamo fin troppo presto la vera natura demoniaca [soprattutto quando la vediamo planare in volo giù per delle scale -_-], la stessa sceneggiatura non brilla di certo e anzi ci propone un film che non stento a definire "piatto".
Gli attori sembrano tutti costipati dai personaggi che interpretano, persino in bravissimo Johnny Depp (seppur come sempre molto bravo) non riesce a rendere il suo Dean Corso niente più di uno sfortunato cinico che cade da una padella a una brace dietro l' altra..
Tecnicamente, come già detto all' inizio, la nona porta è una pellicola base, che non ci propone nessuno slancio fotografico o di montaggio degno di particolare nota; anche la colonna sonora che cerca di ricreare atmosfere "esoteriche" resta cmq nella norma. Da segnalare, però i pessimi effetti speciali, ad esempio quando loro due sono in moto o mentre lo fanno su uno sfondo di fuoco.. in entrambi i casi sembrano figurine attaccate allo schermo -_-
Nel complesso quindi sono quasi più gli aspetti negativi che predominano questa pellicola, nonostante questo però è innegabile che la nona porta resta un film di facile veduta, che si lascia guardare fino in fondo senza troppi intoppi. Perfetto come sottofondo mentre si fanno altre cose.

CONSIGLIATO: ni.
TRAILER:

LINK UTILI:
--

8 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

un film piuttosto avvolgente nella sua atmosfera. da polanski ci si aspetterebbe qualcosa di più, però come dici tu si lascia guardare tranquillamente

Vision ha detto...

sponsorizzando il mio secondo blog...
...voglio semplicemente dirvi di diffondere la notizia, poiché è nato sulla rete un nuovo spazio indipendente che cercherò di rendere interessante il più possibile...

questa la presentazione:

"Turn Out The Lights" è un verso di "When The Music's Over" (1967), scritta da Jim Morrison, voce e anima dei Doors [in una live performance nell'immagine di sopra], a cui è appunto tributato questo modesto spazio sul web.

Nel seguente blog, io, Vision, posterò solo videoclips musicali, a casaccio, senza un ordine ben preciso, intenzioni filosofico-esponenziali o capacità di revisioni misteriose...
...quindi, in sostanza, quando non avrò un cazzo da fare, dipingerò i pezzi migliori del mosaico multiforme in cui si impregna uno dei connubi più affascinanti dell'arte moderna: quello tra musica e fotografia.

...naturalmente invito tutti i lettori/spettatori a seguire il blog, con commenti sensazionali ed emozionali...

Recenso ha detto...

Mi trovo d'accordo col giudizio, lo vidi al cinema e oltre a Johnny depp anche io ero un po' perplessa.

Smilla* ha detto...

@ Marco & Recenso:
già.. nel complesso è un filmetto mediocre che non convince fino in fondo, ma si lascia guardare. se non altro meglio di un pugno in faccia ;)

@ Vison:
mi sembra un progetto interessante, ti aggiungo subito ai miei blog interessanti XD!

Una nana qualunque ha detto...

dehhhhhhhhhhhhhhhh
me lo son rivisto pochi giorni fa
giusto perchè non avevo testa per vedere un film impegnativo
è che fondamentalmente non sa di molto
ma ogni tanto mi viene l'inspiegabile voglia di ritirarlo fuori dallo scaffale

e bisogna dire che il personaggio di Dean non è sviluppato benissimo
ma johnny è qualcosa di magnifico

e non dimentichiamo la VERA protagonista di tutto il film!! LA NONNA PORCA!!!! mwahahahahaah

Roberto Fusco Junior ha detto...

Siamo tutti d'accordo. Polanski ha fatto di meglio. Non da buttare ma neanche da vedere e rivedere.

Smilla* ha detto...

@ nana:
l' unico motivo per cui riguardiamo spesso questo film è che Johnny è un gran figaccione XD

lol non l' avevo dimenticata la vecchia nonnnona.. mwhahahaha quanti ricordi XDDDDD

Anonimo ha detto...

L'impressione che mi ha dato è che, date le disastrose conseguenze sulla sua vita privata dell'ultimo film a tema demoniaco, Polanski si sia buttato su un horror più commerciale e scontato...
Giacomo (blogger de "L'occhio critico")

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails